Home/coaching, innovazione 4.0/Coaching e realtà virtuale: nasce il virtual coaching?

Grazie alla collaborazione con Luca Mauriello di Formati Academy e Gabrio Previtali all’inizio del 2018 nasce il progetto Iver (http://iver-tb40.com/index.php)

In questi primi mesi abbiamo avuto modo di applicare la realtà virtuale in attività di team (https://www.linkedin.com/pulse/formazione-e-tecnologie-emergenti-una-prova-sul-campo-proverbio/),

Da qualche giorno stiamo testando l’applicabilità degli “occhialini del futuro” in sessioni di coaching.

Si tratta di prove che stiamo svolgendo al nostro interno ma i primi riscontri, a nostro avviso, sono interessanti.

Innanzitutto la realtà virtuale offre la possibilità di creare delle visualizzazioni più potenti: portare una persona in cima ad un grattacielo, farle scalare la cima di un monte, divertirsi creando dei disegni tridimensionali o esplorare ambienti sconosciuti.

Grazie a questa possibilità si ricreano emozioni e stati d’animo fra i più disparati: dal timore di saltare nel vuoto alla gioia di un volo fra le nuvole, dallo stupore di un paesaggio lunare alla sorpresa di vedere da vicino, e quasi toccare, un delfino o una balena che nuotano sul fondo dell’oceano.

Quali vantaggi può portare tutto ciò al percorso di coaching?

  • La possibilità che ha il coachee di vivere emozioni e esperienze in un ambiente sicuro
  • La possibilità di lavorare su metafore vivide e potenti
  • La possibilità di focalizzare al meglio gli obiettivi del coachee
  • La possibilità di lavorare sull’intelligenza emotiva in una modalità mai sperimentata prima d’ora

Allo stato attuale queste sono le nostre prime impressioni a breve ulteriori nuovi riscontri e considerazioni…

Per i meno esperti un paio di definizioni tratte dal nostro sito http://iver-tb40.com/index.php

Realtà virtuale

La realtà virtuale è una realtà simulata, un ambiente tridimensionale costruito al computer che può essere esplorato e con cui è possibile interagire usando dispositivi informatici – visori, guanti, auricolari – che proiettano chi li indossa in uno scenario così realistico da sembrare vero.

Realtà aumentata

La realtà aumentata è l’arricchimento – con dati aggiuntivi in formato digitale – di informazioni di cui già normalmente disponiamo nelle attività, semplici o complesse, che svolgiamo durante il giorno.

La realtà aumentata parte da quello che c’è attorno a noi, che però viene modificato con l’aggiunta di animazioni e contenuti digitali che consentono di avere una conoscenza più approfondita dell’ambiente che ci circonda

Davide Proverbio

About the Author: